In mostra archivio
 
 
Cartella 608 n. 8, 2017
 
 
 
Ritualita' laica per un dada classico
Pietro Porro
14 ott - 25 nov 2017
trart, viale xx settembre 33 - Trieste
 

Scrittura e mestiere, gesto e ritualità, nonsense e bellezza sono i cardini attorno cui si muove la mostra dedicata alle opere di Pietro Porro.

La china nera si alterna al colore: i segni grafici diventano sulla carta trama, ritmo, movimento e sono ripetuti per un numero preciso di volte ad accontentare il gusto estetico dell’autore.
In ogni opera di Pietro Porro vi è maestria,  disciplina, estro poetico, amore per la bellezza e capacità di creare armonia tra traccia e colore. Armonia che ci permette di entrare in una dimensione diversa rispetto la realtà che conosciamo. Il liquefarsi dell’inchiostro nell'acqua trasforma quei segni calligrafici in sapienti pennellate pittoriche. Paesaggi mentali in cui non si può parlare di spazio e non si può definire un tempo. Ogni tratto di pennello, ogni macchia nel loro digradare significano il lento e costante variare del mondo. Pietro Porro non ci impone una forma, ma ci lascia la facoltà e il piacere di individuare quella che più ci aggrada.
In questo senso il suo pensiero è libero.
 

trart
viale XX Settembre, 33
34126 Trieste

tel_ 040 775285
mail_ info@trart.it

P.I_03321110276
 
credits: Innuendo Agency - Nota Informativa Privacy Policy